Venerdì 17 Febbraio 2017
 

Fish Operator

La Direzione generale della pesca marittima e dell'acquacoltura del MIPAAF ha affidato al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell'Università di Bologna la realizzazione di un progetto che costituisse strumento di supporto all'Amministrazione per l'implementazione del quadro regolamentare comunitario inerente l'etichettatura dei prodotti ittici freschi.

Al riguardo, le criticità più ricorrenti sono quelle legate alla continua evoluzione della normativa di riferimento, che viene recepita dagli operatori del settore con difficoltà, e che comporta la perdita di competitività introdotta dall'aumento dei costi associato alla ottemperanza dei regolamenti, acuita dalla mancanza di un corretto bagaglio di informazioni a disposizione degli utenti finali.

Il progetto Fish Operator ha avuto come obiettivo principale l'individuazione di forme di interazione tra operatori, ristoratori e consumatori al fine di trasferire in maniera efficace le indicazioni e le informazioni da inserire nella presentazione dei prodotti ittici e disegnare in modo tale l'identikit del "tipico" consumatore finale di tali prodotti.

Il Dipartimento, avvalendosi del Gruppo di Supporto appositamente istituito per la realizzazione degli obiettivi del progetto, ha attivato il "Tavolo di Consultazione degli Stakeholder" del mondo della commercializzazione del pesce fresco e dei consumatori, ivi compresi mercati ittici e ristoratori, che ha costituito la sede programmatico-operativa ai fine della messa a punto di linee guida per un protocollo di comunicazione tra il mondo della commercializzazione del prodotto ittico fresco a gli utilizzatori finali.